Youtube

Loading...

mercoledì 26 ottobre 2011

Cosa serve per iniziare a realizzare creazioni?

1) Paste polimeriche
Ce ne sono tantissime ( Fimo, Cernit, Premo, Kato, YouClay...): io uso principalmente il Fimo e il Cernit^^
Per sapere le differenze tra questi due tipi paste potete leggere qui: differenze
Per la cottura (sempre relativa al Fimo e al Cernit ) potete leggere qui: cottura
I colori essenziali per inziare sono: rosso, blu, giallo nero e bianco ( fate attenzione al bianco! se lo acquistate della marca Cernit deve essere scritto "bianco opaco" mentre della marca Fimo è il numero "00").
I prezzi dei panetti di Fimo e Cernit variano da 1.30euro a 1.60 a seconda del negozio dal quale acquistate:
quindi o nei negozi online oppure nei negozi di bellearti.

2) Strumenti
- taglierino ( o un coltello )
- pennarello ( da utilizzare come mattarello per stendere la pasta)
- filo di rame da 0,8mm (circa) per realizzare i gancini ( i gancini vanno applicati prima della cottura)
- tronchesine ( per tagliare il filo)
- pinze a punta conica ( per modellare il filo)
- super attack ( da applicare sul gancino dopo la cottura )
- vernice ( per  lucidare il fimo e il cernit: potete leggere qui: vernice )
- pennellino per stendere la vernice
Tutti questi "strumenti" si possono acquistare sempre nei negozi di bellearti oppure online.

3) Componenti vari
- monachelle
- perline
- chiodini a T ( si usano per agganciare le perline alle catene)
- basi per anelli
- catene per bracciali e collane
- chiusure
- anellini ( servono per fissare il gancino delle creazioni alle catene)
Tutti questi "strumenti" si possono acquistare sempre nei negozi di bellearti oppure online:
vi consiglio di cercare dei venditori su ebay se non avete vicino casa negozi di bellearti oppure di acquistare dal sito http://fimosoft.it/




sabato 22 ottobre 2011

Review KIKO: Luscious Cream Lipstick 500



Sono andata alla KIKO e ho acquisto un rossetto che non avrei mai pensato di acquistare in vita mia...
il Luscious Cream Lipstick 500.
 Normalmente amo i rossetti e i lipgloss molto accesi, con colori che tendono al fuxia o al rosso... ma questa volta ho deciso di provare una tonalità nude.

Le mie labbra non sono né troppo sottili né troppo carnose e di solito per farle risaltare utilizzavo dei lipgloss molto shimmer.



Ultimamente avevo notato sul web che le colorazioni chiare tendono a far risaltare ancora di più le labbra e a farle sembrare più grandi, mentre le colorazioni scure sono sì più vistose, ma tendono sempre a creare un effetto ottico diverso: definiscono maggiormente le labbra ma le fanno sembrare più sottili.

Eccomi dunque a parlavi di questo rossetto^^



Colore: 5/5
era esattamente quello che cercavo

Packaging: 5/5
mi piace molto la confezione è così elegante che potrebbere essere facilmente confunsa con la confezione di un profumo.

Rapporto qualità prezzo: 4/5
il rosetto viene 6,90 euro, sinceramente se fosse costato 5euro ne avrei presi due.





Texture: 4/5
piacevole la sensazione che lascia sulle labbra, non è appicicoso, non secca le labbra... l'unica pecca è che è molto cremoso quindi ci si deve applicare una matita per il contorno labbra altrimenti potrebbe sbafare.

Resistenza: 2/5
purtroppo dopo un oretta comincia a svanire il colore, penso sia dovuto della cremosità eleveta di questo rossetto.







Voto complessivo: 4/5
Vi consiglio di provare questa linea di rossetto, ovviamente senza farvi troppe aspettative. Sono rossetti molto carini perfetti se indossati per un paio d'ore, ma ovviamente non sono rossetti da acquistare se vi servono per tutta una giornata.
Lo paragonerei più ad un lipgloss che ad un rossetto sia come resistenza che come stesura.


martedì 18 ottobre 2011

Soluzione per pulire i pennelli ed evitare di buttarli!

Vi è mai capitato di dimenticare di pulire un pennello dopo averlo utilizzato?
(colori a tempera, colori ad acquerello, vernice lucidante per il fimo..)
Ecco, il pennello vi si è talmente incrostato di colore che neanche l'acqua con il sapone riescono a fare miracoli.

Bene... ho trovato la soluzione per pulirli^^

Prendete un poco di cotone e bagnatelo con dell'acetone, poi piano piano andate a pulire le setole del pennelo:partite dall'attaccatura delle setole e scivolate verso la fine di queste in modo tale da portar via il colore o la vernice senza rovinare le setole del pennelo. Dopo una decina di minuti il pennello tornerà come nuovo!
Mi raccomando, alla fine ricordate di sciacquarlo con dell'acqua e aciugare le setole.

Cristalli o mezzi cristalli?

Vorrei precisare che quello che scriverò è inerente ai materiali usati in bigiotteria: per quanto riguarda i cristalli naturali, vi rimando a wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Cristallo


CRISTALLI
I cristalli NON sono diamanti.
Il diamante è una pietra composta da carbonio e la sua qualità dipende da 4valori:
peso, purezza, colore e taglio.
Il cristallo ( mi riferisco sempre a quello utilizzato in bigiotteria, ad esempio i cristalli Swarovski ) non è una pietra... è vetro!
Vetro con l'aggiunta di una percentuale di piombo che aumenta gli effetti di rifrazione e le diverse sfumature di colore.
La qualità del cristallo si misura con la percentuale di ossido di piombo che contiene: si va da un minimo del 4% al 30% e oltre ( i prezzi dei cristalli variano in base a questa percentuale).
La qualità dei cristalli Swaroski è molto superiore rispetto alle perline di cristallo di altre marche, per questo è la più conosciuta, ma non è l'unica: http://it.wikipedia.org/wiki/Swarovski

MEZZI CRISTALLI
I mezzi cristalli sono perline di vetro sfaccettate a macchina e poi messe in una fornace elettrica per ammorbidire e rendere meno acuti i bordi delle facce, e dare al vetro la brillantezza e colore.
Si chiamano mezzi cristalli perché queste perline assomigliano a un cristallo sfaccettato, ma differenza del cristallo non contengono piombo.

Attenzione: non fatevi ingannare dai "mezzi cristalli" a poco prezzo, perchè probabilmente sono realizzati con plastica!

Vi lascio un'immagine con i colori più conosciuti dei cristalli Swarovski:


Con cosa verniciare o lucidare le creazioni in Fimo e Cernit?

Le creazioni in fimo e cernit si possono lucidare con la vernice per il fimo della Staedtler:
contiene 35ml di prodotto e costa intorno ai 3/4euro.
La vernice è a base di acqua e serve per proteggere i colori delle creazioni ed esiste di due tipi:
quella brillante che lucida la creazione e quella opaca.


Altre vernici non specifiche per il fimo e il cernit, rischiano di rovinare la creazione non ascigandosi mai completamente su di essa e rendendola appiccicosa al tattto.
Se invece usate smalti o vernici rischiate che la creazione venga corrosa!

Differenze tra il fimo e il cernit

Il fimo e il cernit sono paste sintetiche termoindurenti, ma presentano delle lievi differenze che ora cercherò di elencarvi:

- Il cernit durante la cottura tende a scurisi e quindi il colore risulterà meno luminoso rispetto ad uno stesso colore di un panetto di fimo.

- Il fimo è più morbido rispetto al cernit, quindi ci vuole meno tempo per condizionarlo.

- Il cernit e il fimo presentano gamme di colori diversi ma cuociono entrambi alla stessa temperatura.

- Il fimo tente a macchiare di più le mani rispetto al cernit ( di solito i colori più carichi come il rosso, il nero, il blu, il marrone ecc... sono quelli che macchiano di più)

- Il fimo e il cernit sono presenti in commercio in vari formati: quello più diffusi sono del cernit di 62g e del fimo di 56g

- La morbidezza dei panetti,sia di fimo che di cernit, può cambiare anche da colore a colore.
(ad esempio un panetto di fimo rosso può essere pià morbido di un panetto di fimo nero)

- Il fimo se non utilizzato per molto tempo tende ad indurirsi e seccarsi molto di più rispetto al cernit, per evitare questo problema bisogna chiudere ermeticamente i panetti con della pellicola trasparente per alimenti e riporli in una scatola di latta (non di plastica perchè tende ad assorbire l'umido dei panetti) oppure si può acquistare il panetto di fimo "mix quick" ideato appositamente per essere miscelato con il fimo secco e risolvere questo problema.


Come cuocere il fimo e il cernit?

Domanda gettonatissima in tutto il web!
In questo post cercherò di svelare tutti i "misteri" della cottura.

Prima di tutto vi devo ricordate che il fimo e il cernit sono due derivati del petrolio e quindi potete facilmente intuire che cuocerli nello stesso forno che utilizzate abitualmente per gli alimenti non è la cosa migliore da fare.

Durante la cottura questi materiali emanano vapori pericolisi per la salute i quali andandosi a depositare sulle pareti del vostro forno potrebbero essere facilmente assorbiti dai cibi che cuocerete succesimante.
Anche se ricoprite le creazioni con la carta da forno, anche se stati attenti alla cottura queste sostanze vengono emanate sempre.
Per evidenti ragioni di sicurezza, è opportuno quindi avere a disposizione un fornetto
(dotato di termostato, in modo da poter controllare sempre la temperatura all'interno)
da impiegare esclusivamente per la cottura di questo tipo di materiali.


Un altro metodo è quello di mettere le creazioni per qualche minuto in una pentola di acqua bollente oppure di cuocere le creazioni a bagnomaria per una ventina di minuti.


Ma qual'è il metodo migliore per cuocerle?
Non c'è un metono migliore o peggiore, dipende dal  tipo di creazioni e di quello che trovate più comodo^^


1° metodo: cottura in fornetto (non nel forno dove cuocete gli alimenti)
pro: la cottura è semplicissima ed efficace per qualsiasi tipo di creazione
contro: emana vapori


2°metodo: cottura in acqua bollente
pro: non emana vapori
contro: se le creazioni sono il risultato di più parti messe insieme, questo tipo di cottura potrebbe rovinare la creazione essendo una cottura poco delicata in quanto l'acqua bollente agiterebbe troppo le creazioni portandole a spezzarsi.
Non va bene per le creazioni con i fimoliquid


3°metodo: cottura a bagnomaria (mettete le creazioni su un piatto e copritelo con un coperchio, in seguito rempiete un pentola con dell'acqua, mettetela sui fornelli e appogiatevi il piatto sopra)
pro: permette di controllare minuto per minuto l'andamento della cottura
(basta alzare il coperchio e toccare con mano le creazioni)
contro: va bene solo per creazioni di piccola grandezza (massimo 5cm)
avvertenze: il piatto che utilizzate per la cottura non deve essere mai più utilizzato per gli alimenti e il coperchio deve essere lavato ogni volta.







Nuova collezione Neve Cosmetics: In London Mineral Collection‏

L'anima di Londra tradotta in colori, satinature e riflessi.
La nuova collezione minerale Neve Cosmetics svela un'eleganza vivace e sofisticata che strizza l'occhio alla Swinging London degli anni 60.
La classe di Notting Hill, l'atmosfera sognante dei giardini di Kensington, lo stile rivoluzionario di Carnaby Street, i colori ribelli di Camden Town.
Una dedica a cuore aperto ad una città dalla bellezza sognante ed euforica.
La collezione si compone di 2 blush, 4 ombretti minerali dal packaging limited edition con coperchio viola satinato e serigrafia argentata e tre innovativi pennelli occhi.


Ombretto minerale Notting Hill
Rosa salmone chiaro dai riflessi rosati. Texture leggerissima, satinatura trasparente, anima romantica e delicatamente snob.
Elegante, luminoso ed impeccabile in ogni occasione, è impossibile non innamorarsene a prima vista. Perfetto anche come gloss e come illuminante, per aggiungere un tocco dolce e principesco a qualunque look.
Carattere: posh british.



Ombretto minerale Kensignton Gardens
Rosa malva intenso, opaco ed impalpabile vanta un elegante sottotono freddo ed un'anima crepuscolare.
Un colore misterioso e quasi impossibile da descrivere. Più originale di un rosa, più caldo di un lilla, più neutro di un violetto… Kensington Gardens è un giardino segreto tutto da scoprire.
Esalta gli occhi verdi e nocciola come nessun altro e all'occorrenza può trasformarsi in un sofisticato blush.
Carattere: sognatore.



Ombretto minerale Camden Town
Il nero blu dall'anima punk rock.
Profondo, esagerato e magnetico. Nero duochrome con riflessi blu che prendono il sopravvento. Una realtà trasversale di metallo color blu elettrico.
Splendido come eyeliner, come smalto e per realizzare smokey eyes spettacolari.
Carattere: ribelle ed eccentrico.



Ombretto minerale Carnaby Street
Una rivoluzione di stile!
Ispirato agli anni folli della moda londinese, è il duochrome più fashion che si possa inventare.
Marrone caldo ed intenso con sottotono ruggine e riflessi viola! Elegante sfumato all'attaccatura delle ciglia, delizioso come eyeliner, indimenticabile per gli smokey eyes. L'esuberanza dei suoi riflessi è un vero style statement.
Carattere: fashionista.


Blush minerale multiuso London Mood

Rosa caldo completamente opaco.
Una sfida londinese: un blush che doni un aspetto sano anche nei giorni di pioggia!
Che ci sia sole, neve, pioggia, o nebbiolina londinese, il suo color rosa opaco dal leggerissimo sottotono pesca non si lascia influenzare e regala sempre un look radiosamente chic.
Applicato sulle labbra aggiunge una deliziosa e naturalissima tinta color fragolina di bosco.
Carattere: dolce e capriccioso.


Blush minerale multiuso Swinging London London Purple brush collection
Il rosso caramella dal cuore trasformista, ispirato al lato creativo ed anticonformista di Londra.
Opacissimo, modulabile e voluttuoso, più che un blush è un accessorio di moda. Accende gli zigomi con naturale esuberanza, lacca le unghie con stile, ma soprattutto: applicato sulle labbra si trasforma nel "rosso perfetto".
Ready to swing?
Carattere: intrigante.


London Purple brush collection
Per celebrare la texture dei nuovi ombretti, la collezione presenta anche tre esclusivi pennelli occhi.
Il manico lungo laccato viola e l'impugnatura argentata li rendono bellissimi e funzionali, le speciali setole li rendono innovativi.
La ricerca Neve sulle setole sintetiche continua, concretizzandosi nella "fake squirrel hair": una fibra sintetica ispirata agli scoiattoli che popolano i parchi di Londra. Ovviamente NON si tratta di pelo animale, ma della sua soffice alternativa vegan. Pennelli assolutamente cruelty-free quindi, ma dalla morbidezza e performance più che professionali.

London Surface
Pennello piatto morbidissimo ideale per creare campiture omogenee e compatte di colore sulla palpebra.
London Blending
Soffice pennello a penna, perfetto per tutte le sfumature che richiedono grande controllo del colore.
London Detail
Piccolo, morbido pennello piatto per gestire e sfumare anche i dettagli più piccoli. Ideale per la bordatura della rima ciliare ed i ritocchi di precisione.

Il lancio della collezione "In London" è previsto per mercoledì 26 ottobre 2011.


Cosa ne penso?
La collezione ha dei toni molto accesi e vivaci pur essendo una collezione invernale, quindi mi trasmette molta allegria!
Ritengo che sia adatta soprattutto per le ragazze che hanno una carnagione chiara/rosata e i capelli castano chiaro/biondi, stile londinese appunto^^
Forse i blush sono un tantino troppo vivaci per essere indossati d'inverno, ma si possono utilizzare anche come base per i lipgloss quindi hanno una doppia funzione.
Gli ombretti mi piacciono molto soprattutto il Camden Town!!!