Youtube

Loading...

martedì 18 ottobre 2011

Come cuocere il fimo e il cernit?

Domanda gettonatissima in tutto il web!
In questo post cercherò di svelare tutti i "misteri" della cottura.

Prima di tutto vi devo ricordate che il fimo e il cernit sono due derivati del petrolio e quindi potete facilmente intuire che cuocerli nello stesso forno che utilizzate abitualmente per gli alimenti non è la cosa migliore da fare.

Durante la cottura questi materiali emanano vapori pericolisi per la salute i quali andandosi a depositare sulle pareti del vostro forno potrebbero essere facilmente assorbiti dai cibi che cuocerete succesimante.
Anche se ricoprite le creazioni con la carta da forno, anche se stati attenti alla cottura queste sostanze vengono emanate sempre.
Per evidenti ragioni di sicurezza, è opportuno quindi avere a disposizione un fornetto
(dotato di termostato, in modo da poter controllare sempre la temperatura all'interno)
da impiegare esclusivamente per la cottura di questo tipo di materiali.


Un altro metodo è quello di mettere le creazioni per qualche minuto in una pentola di acqua bollente oppure di cuocere le creazioni a bagnomaria per una ventina di minuti.


Ma qual'è il metodo migliore per cuocerle?
Non c'è un metono migliore o peggiore, dipende dal  tipo di creazioni e di quello che trovate più comodo^^


1° metodo: cottura in fornetto (non nel forno dove cuocete gli alimenti)
pro: la cottura è semplicissima ed efficace per qualsiasi tipo di creazione
contro: emana vapori


2°metodo: cottura in acqua bollente
pro: non emana vapori
contro: se le creazioni sono il risultato di più parti messe insieme, questo tipo di cottura potrebbe rovinare la creazione essendo una cottura poco delicata in quanto l'acqua bollente agiterebbe troppo le creazioni portandole a spezzarsi.
Non va bene per le creazioni con i fimoliquid


3°metodo: cottura a bagnomaria (mettete le creazioni su un piatto e copritelo con un coperchio, in seguito rempiete un pentola con dell'acqua, mettetela sui fornelli e appogiatevi il piatto sopra)
pro: permette di controllare minuto per minuto l'andamento della cottura
(basta alzare il coperchio e toccare con mano le creazioni)
contro: va bene solo per creazioni di piccola grandezza (massimo 5cm)
avvertenze: il piatto che utilizzate per la cottura non deve essere mai più utilizzato per gli alimenti e il coperchio deve essere lavato ogni volta.







Nessun commento:

Posta un commento